Risotto all’amatriciana

DSCN5595ccg Risotto all'amatriciana Primi di terra Primi piatti Risi Risotti  risotto all'amatriciana risotto pecorino amatriciano pecorino guanciale di norcia guanciale cucina con giò amatriciana
Risotto all’amatriciana

Risotto all’amatriciana

L’amatriciana è un patrimonio nazionale! Guanciale, pecorino e pomodori: tre semplici ingredienti della cucina povera, per un piatto nato tra i pastori, ma ormai diffuso nelle cucine di tutto il mondo. Ma chi ha detto che all’amatriciana si può fare condire solo la pasta? Quello che vi propongo qui oggi è un risotto all’amatriciana, preparato con ingredienti locali di qualità trattati singolarmente per farli rendere al meglio quando poi si uniscono.

Spero che ne resterete soddisfatti, nonostante non sia la versione ortodossa, perché alla fine la bontà di una pietanza semplice ma dal carattere deciso come l’amatriciana, è qualcosa che non può che unire tutto il nostro amato Paese, da nord a sud.

risotto-amatriciana Risotto all'amatriciana Primi di terra Primi piatti Risi Risotti  risotto all'amatriciana risotto pecorino amatriciano pecorino guanciale di norcia guanciale cucina con giò amatriciana

Ingredienti per 2 persone:

  • 150 g di Riso carnaroli
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • acqua bollente q.b.
  • 200 g di pomodori pelati
  • 70 g di guanciale di Norcia
  • 40 g di pecorino di Amatrice
  • olio evo q.b.
  • una noce di burro freddo
  • sale q.b.

Preparazione

  1. Tagliate il guanciale e listarelle e disponetelo in una padella senza aggiunta di grassi. Fatelo andare a fiamma viva finché non comincerà a diventare croccante e a rilasciare parte del proprio grasso.
  2. Togliete il guanciale dalla padella (lasciando il grasso sciolto) e tenetelo da parte in forno a 60°C su carta forno, facendo attenzione che resti croccante ma non si secchi.
  3. Unite i pomodori al grasso disciolto nella padella, e fateli bollire per una decina di minuti.
  4. In un’altra pentola, tostate a secco il riso. Sfumate col vino bianco, salate leggermente. Aggiungete quindi un mestolo d’acqua bollente e cominciate la cottura del riso, versando un mestolo alla volta, solo quando il precedente è stato assorbito.
  5. Dopo 10 minuti aggiungete il sugo di pomodori al riso, e portate a cottura il risotto per altri 3-5 minuti (assaggiate).
  6. Nel frattempo a parte grattugiate il pecorino e fatene sciogliere metà a bagnomaria, aggiungete un cucchiaio di acqua bollente per regolare la consistenza qualora fosse necessario. Il formaggio sciolto dovrà risultare cremoso e denso.
  7. Quando il risotto sarà cotto, spegnete la fiamma, regolate di sale e pepe, e mantecate con una noce di burro fredda di freezer e del pecorino grattugiato fresco.
  8. Impiattate guarnendo con la crema di pecorino fuso ed i pezzi di guanciale croccante.

 

La Betta consiglia: rosato Five Roses di Leone de Castris

 

 

Precedente Pumpkin Pie Successivo Spaghetti con baccalà, olive, pomodorino giallo e polvere di capperi