Risotto alla carbonara

DSCN5592ccg Risotto alla carbonara Primi di terra Primi piatti Risi Risotti  risotto alla carbonara risotto pepe pecorino guanciale cucina italiana cucina con giò classici carbonara
Risotto alla carbonara

Risotto alla carbonara

La carbonara è un monumento nazionale, amata in tutto il mondo ed altrettanto storpiata e rivisitata. Io sono tradizionalista, per me una buona carbonara deve avere pochi e semplici ingredienti di qualità: un buon guanciale, dell’ottimo pecorino, uova fresche preferibilmente da allevamenti biologici e un pizzico di pepe fresco. Stop. Tutte le altre aggiunte e correzioni inficiano il sapore puro di una buona carbonara. Oggi tuttavia ho voluto usare questi ingredienti per accompagnare un altro classico della cucina italiana, il risotto. Per un risultato fantastico il segreto è semplice: trattate ogni ingrediente con cura e attenzione, singolarmente. Quindi è fondamentale per la buona riuscita di questo piatto fare un risotto per bene, trattare il guanciale per fatti suoi affinché resti croccante, usare la cremina di uova e pecorino per mantecare a fuoco spento il risotto. Se seguirete le istruzioni passo passo, sono certo che resterete entusiasti del risotto alla carbonara! Buon appetito…

 

 

Ingredienti per 2 persone

  • 140 g di riso carnaroli
  • brodo vegetale q.b.
  • vino bianco secco q.b.
  • 1 tuorlo + 1 uovo
  • 70 g di guanciale
  • 50 g di pecorino
  • una noce di burro
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Procedimento

  1. Preparate un brodo vegetale e tenetelo sempre caldissimo
  2. In una pentola ben calda tostate il riso a secco per qualche minuto, sfumatelo col vino bianco e iniziate la cottura aggiungendo un mestolo di brodo per volta, aspettando sempre che venga assorbito prima di versare il successivo. Per completare la cottura vi occorreranno tra i 13 e i 15 minuti.
  3. Nel frattempo rosolate il guanciale in una padella senza aggiunta di altri grassi, quando comincerà a diventare croccante tenetelo in caldo nel forno a 70°C.
  4. Mescolate le uova con il formaggio, montando il composto a bagnomaria per qualche minuto. Mettetelo quindi a raffreddare anche in freezer finché non ci servirà nuovamente.
  5. Quando il riso sarà cotto spegnete la fiamma, aggiungete una noce di burro bella fredda e mantecate unendo anche il composto di uova e pecorino.
  6. Impiattate e finite il piatto completando con il guanciale croccante e il pepe.

 

La Betta consiglia: verdicchio le oche di fattoria San Lorenzo

 

Precedente Cantucci toscani Successivo Ramen con pollo e spinaci