Ratatouille di Remy

DSCN4862-960x720 Ratatouille di Remy Cucina Etnica Estate Francia Healthy Secondi Piatti Stagionali Vegan Friendly Vegetariani  zucchina thomas keller ratatouille di remy Ratatouille piperade peperoni melanzane cucina con giò
Ratatouille di Remy con salsa piperade

La Ratatouille di Remy

È facile fare un piatto fantastico con ingredienti complessi e ricercati, ma solo quello che secondo Anton Ego è niente di meno che il miglior chef di tutta la Francia poteva sorprendere con la semplicità di una Ratatouille… E allora, in questo 14 luglio, festa nazionale in Francia, eccola, la famosa ratatouille di Remy, il topino protagonista del cartone animato Disney Pixar “Ratatouille”, per l’appunto.

La ricetta l’ho preparata (in fretta!) utilizzando un po’ le verdure a disposizione in casa, che è il concetto originario della ratatouille francese, un piatto povero della cultura contadina. Nella versione Disney ci sono anche le zucchine gialle, se le trovate potete aggiungere anche quelle, altrimenti è buonissima lo stesso, e in solo 330 kcal, con 59 g di carboidrati, 10 g di grassi, 10 g di proteine. Un ottimo contorno per accompagnare un piatto proteico.  [visualizer id=”1240″]

ratatouille Ratatouille di Remy Cucina Etnica Estate Francia Healthy Secondi Piatti Stagionali Vegan Friendly Vegetariani  zucchina thomas keller ratatouille di remy Ratatouille piperade peperoni melanzane cucina con giò

Ingredienti per 2 persone:

  • Per la salsa piperade:
    • mezzo peperone rosso
    • mezzo peperone giallo
    • 2 pomodori
    • porro q.b. (o cipolla)
    • alloro
    • timo
    • prezzemolo
    • aglio tritato
  • Verdure:
    • 1 zucchina
    • 1 melanzane
    • 2 pomodori
    • 1 carota
    • porro q.b. (o cipolla)
  • Per la vinaigrette:
    • Salsa piperade
    • 1 cucchiaino di aceto balsamico
    • olio evo q.b.
    • timo

 

Preparazione:

  1. Per prima cosa preparate la piperade. Pulite i peperoni e infornateli con la parte interna verso il basso a 200°C per 15-20 minuti. Nel frattempo fate rinvenire in padella con un filo d’olio l’aglio tritato e il porro. Aggiungete i pomodori privati della pelle e dei semi, il timo, l’alloro e il prezzemolo. Cuocete 10 minuti a fuoco basso. Togliete i peperoni dal forno e spellateli. Tagliateli a dadini e aggiungeteli nella padella, lasciando cuocere altri 10 minuti. Salate e fate addensare. Tenete da parte due o tre cucchiai di piperade e versate il resto sul fondo di una teglia
  2. Lavate le verdure e tagliatele a rondelle sottilissime (circa 2mm). Disponete le rondelle a spirale nella teglia sopra la piperade, alternando le verdure. Spennellate poi la superficie con un mix di olio, aglio ed erbe aromatiche. Coprite con carta forno, infornate e cuocete a 130-150°C per circa 2 ore. Poi togliete il foglio di carta forno e terminate la cottura per altri 15-20 minuti.
  3. Servite la porzione su di un piatto, condendola con una vinaigrette fatta con la piperade tenuta da parte, l’aceto balsamico, l’olio e il timo. Aggiungete del prezzemolo tritato e, se l’avete, poggiate un rametto di erba cipollina sulla ratatouille, come nel cartone animato!

 

cheers Ratatouille di Remy Cucina Etnica Estate Francia Healthy Secondi Piatti Stagionali Vegan Friendly Vegetariani  zucchina thomas keller ratatouille di remy Ratatouille piperade peperoni melanzane cucina con giò    La Betta consiglia: Domaine de la Begude 2015 Famille Tari

 

Curiosità

Il consulente gastronomico del film d’animazione Ratatouille è stato Thomas Keller, chef del ristorante The French Laundry, a Yountville, nella Napa Valley in California. Nel suo libro “The French Laundry Cookbook” riporta la ricetta col nome di Confit Byaldi. Del byaldi il piatto di Keller riprende la cottura lenta ed il risultato confit del piatto. Gli ingredienti sono sempre quelli della ratatouille, che poi sono gli stessi delle italiane caponata e cianfotta, disposti però a rondelle, come un tian provenzale. La salsa invece è una piperade basquaise (variante basca per l’appunto con pomodoro, cipolla e peperone stufato). Quindi seppure si tratti di una ratatouille riprende e richiama nello stesso piatto le diverse varianti arricchendola di tutti i sapori del Mediterraneo. Il sapore è davvero fenomenale… Insomma, assaggiatela, e non ve ne pentirete!

 

Precedente Frisellove #3 - Frisella Gourmet Successivo Pasta cozze e fagioli